L’Editoriale del Giornalaio: EUROPASSIRANA – BULFER-MAIN SOLUTION = 2-2

16° Giornata: EuroPassirana 1989 – Bulfer-Main Solution = 2-2 (4° Pantanali, 15° 1-1, 27° Ghezzi, 3° st 2-2)

COMMENTO SULLA PARTITA

Il risultato può sembrare positivo contro una delle prime forze del campionato, ma, alla fine, c’è grande rammarico perché l’Euro finisce il primo tempo in vantaggio di un gol e di un uomo. La Bulfer inizia in maniera più decisa e sembra voler schiacciare l’Euro nella propria metà campo, ma i padroni di casa riescono a passare in vantaggio dopo pochi minuti con Pantanali, sfruttando furbescamente una rimessa laterale. Gli ospiti, però, non si lasciano abbattere e riprendono a fare il loro gioco, trovando abbastanza rapidamente il gol del pareggio sull’unico errore commesso da Ferrara in uscita in questa partita. Ancora una volta, però, quando tutto sembra pendere a favore di una squadra, l’altra trova il gol, questa volta con Ghezzi dopo una bell’azione, e va più volte vicina ad altre segnature, non sfruttate per scarsa cattiveria sotto porta. Nel finale di primo tempo, la Bulfer rimane in dieci e ormai tutto sembra andare a favore di una vittoria di prestigio per l’Euro. Invece, nella ripresa, la differenza numerica in campo fatica a vedersi, gli ospiti trovano subito la rete del pareggio sugli sviluppi di un calcio di punizione e, anche se l’Euro qualcosa crea, la squadra che dà maggiormente la sensazione di poter vincere la partita è proprio la Bulfer. Insomma, per l’Euro questa è un’altra partita piena di chiaroscuri. La squadra torna al gol, muove la classifica per la seconda giornata di fila e ci mette buona grinta, ma si nota ancora una volta la scarsa condizione e allenamento di alcuni elementi, la poca cattiveria delle punte e, soprattutto, non si riesce a sfruttare al meglio la superiorità numerica. Certo, non sempre si affronteranno avversari così forti e, se la squadra riuscirà a metterci la stessa voglia e grinta di oggi, la salvezza potrebbe non essere una chimera …

Il Direttore

 Venturini Massimiliano

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *